“WOMEN IN PORTRAITS” – “RITRATTI AL FEMMINILE” – Photo Exhibition


“Woman is the future of man.”

Differently from what sustains the poet Aragon, wisdom requires to recognize that, in the dawn of the third millennium, the saying “weaker sex” has become true for humans and is one of the weakest values of Western society.
Breaking away from the eternal clichés they see in you, the only aspects of grace, elegance, and the main power to give birth, the woman never ends to surprise, revealing the unthinkable skills, developing of untold capabilities.
The modern woman dares and convinces, appropriating a role in fallocratica culture centuries had been disqualified.
A fantastic and interesting evolution of which, the goal of Graziano Villa, after twenty years, wants to give a testimony.
privileged observer of this situation, the Genoese photographer, makes a tribute to the woman and her essence. His photographs describe a changing world, capturing natural grace and tell the new development of women. Some famous women, other more anonymous, one day or the other will gain power, shine as a manager, discover opinion leaders, to excel in the arts and culture, all united by the same desire to do that, both their ability and their talent, the word “woman”.
Thirty “to FEMALE PORTRAITS”, is the theme of the exhibition of Villa Graziano, of which the author wants to make the mirror of the challenge is always between the photographer and his people photographed.
It ‘a challenge to which we have given willingly, Margherita Agnelli, Ella Fitzgerald, Carol Alt, Melba Ruffo di Calabria, Isabella Bossi Fedrigotti, Jetsum Pema sister of the Dalai Lama and many others from the world of entertainment, politics, culture and industry.
Photos taken with different techniques: moving, posing, snapshots or moments chosen with almost surgical care, where the talent of Graziano Villa becomes the bearer of the quotation by Bernard Henri Levy:

“Et si l’avenir de l’homme devait dependre un jour de la femme …”.

La donna è il futuro dell’uomo”.

Differentemente da quello che sostiene il poeta Aragon, la saggezza impone di riconoscere quanto, a l’alba del terzo millennio, il detto “sesso debole” è divenuto valido anche per l’uomo e rappresenta uno dei valori più deboli della società occidentale.

Staccandosi dagli eterni clichés che vedono in Lei, i soli aspetti della grazia, dell’eleganza, e la facoltà principale di figliare, la Donna non finisce più di sorprendere, rivelando delle doti impensabili, sviluppando delle capacità inconfessate.

La Donna moderna osa e convince, appropriandosi di un ruolo che nei secoli di cultura fallocratica gli era stato interdetto.

Una fantastica e interessante evoluzione di cui, l’obbiettivo di Graziano Villa, dopo vent’anni, vuole dare una testimonianza.

Osservatore privilegiato di questa situazione, il fotografo genovese, rende un omaggio alla donna e alla sua essenza. Le sue foto descrivono un mondo che cambia, catturano la grazia naturale e raccontano il nuovo sviluppo del mondo femminile. Alcune donne conosciute, altre più anonime, un giorno o l’altro potranno ottenere il potere, brillare come manager, scoprirsi opinion-leader, eccellere nelle arti e nella cultura, tutte unite dalla medesima volontà di fare rispettare, per la loro capacità e il loro talento, la parola “Donna”.

Trenta “RITRATTI al FEMMINILE”, sono il tema della mostra di Graziano Villa, di cui l’autore vuole farne lo specchio della sfida che c’è sempre tra il fotografo e i suoi personaggi fotografati.

E’ una sfida alla quale si sono prestate volentieri, Margherita Agnelli, Ella Fitzgerald, Carol Alt, Melba Ruffo di Calabria, Isabella Bossi Fedrigotti, Jetsum Pema la sorella del Dalai Lama e molte altre provenienti del mondo dello spettacolo, della politica, della cultura e dell’industria.

Foto realizzate con tecniche diverse : in movimento, in posa, istantanee o momenti scelti con cura quasi chirurgica, dove il talento di Graziano Villa si fa portatore della citazione di Bernard Henri Lévy:

Et si l’avenir de l’homme devait un jour dependre de la femme…”.

Press release

Graziano Villa on display at the Yacht Club Milano with the most famous women in the World from Ella Fitzgerald to Agnelli.
Entertainment, culture and all the female political.

The inauguration of the exhibition ‘Portraits Feminine’ photographer Graziano Villa is scheduled for Thursday, April 9, in Piazzale Baiamonti, 4 in Milan. The exhibition, hosted by the Yacht Club Milano, will be open to the public from April 9 to May 27, every day from 21.00 to 23.00.
Milan, April 2, 2009 – In the scenario of the Yacht Club Milano, exhibits his shots Graziano Villa, of Genoese origin photographer who began his career with photojournalism, successively dealing with fashion and still life to arrive, finally, to portraiture.
Subject of the exhibition, “Portraits Feminine”, familiar faces of famous women of Italian and international scene. About 30 shots ranging from Margherita Agnelli, Ella Fitzgerald, Carol Alt, Melba Ruffo di Calabria, Isabella Bossi Fedrigotti, Jetsum Pema (sister of the Dali Lama) and many others from the world of entertainment, politics, culture and industry .

She is the only star of this exhibition, in which Villa offers its subjects in all their spontaneity taking in these figures of women, well known and famous each in its own sphere, those qualities of character which made them the success icons . In these shots the public persona, then, is wisely mixed with the private sector, women managers, singers, educated intellectuals, through the portrait, in their innermost essence, the one that has made their most famous statement.

“With these portraits I wanted to grasp the inherent challenge – says Graziano Villa – that is created between the” portrait “and the character she has portrayed herself, which consists in knowing how to seize those features, those expressions and those poses that made these unique women in their context and in ‘immortalize all these characteristics in a single shot. “

Comunicato stampa

Graziano Villa in mostra allo Yacht Club Milano con le donne più famose del Mondo da Ella Fitzgerald alle Agnelli. Spettacolo, cultura e politica tutta la femminile.

L’inaugurazione della mostra ‘Ritratti al Femminile’ del fotografo Graziano Villa è prevista per giovedì 9 aprile, in Piazzale Baiamonti, 4 a Milano. L’esposizione, ospitata dallo Yacht Club Milano, sarà aperta al pubblico dal 9 aprile al 27 maggio, tutti i giorni dalle ore 21.00 alle ore 23.00.

Milano, 02 aprile 2009 – Nello scenario dello Yacht Club Milano, espone i propri scatti Graziano Villa, fotografo di origine genovese che ha iniziato la propria carriera con il fotogiornalismo, occupandosi successivamente di moda e still life per approdare, infine, alla ritrattistica.

Soggetto della mostra, “Ritratti al Femminile”, noti volti di donne famose del panorama italiano e internazionale. Circa 30 scatti che spaziano da Margherita Agnelli, Ella Fitzgerald, Carol Alt, Melba Ruffo di Calabria, Isabella Bossi Fedrigotti, Jetsum Pema (sorella del Dali Lama) e tante altre provenienti dal mondo dello spettacolo, della politica, della cultura e dell’industria.

La donna è l’unica protagonista di questa rassegna, in cui Villa propone i suoi soggetti in tutta la loro spontaneità cogliendo in queste figure di donne, così conosciute e famose ciascuna nel proprio ambito, quelle peculiarità caratteriali che le hanno rese delle icone di successo. In questi scatti il personaggio pubblico, quindi, viene sapientemente mischiato con quello privato, donne manager, cantanti, intellettuali colte, attraverso il ritratto, nella loro essenza più intima, quella che ha decretato la loro più nota affermazione.

Con questi ritratti ho voluto cogliere quella sfida intrinseca – afferma Graziano Villa che si crea tra il “ritrattista” e il personaggio che si fa ritrarre, che consiste nel saper cogliere quei lineamenti, quelle espressioni e quelle pose che hanno reso queste donne uniche nel loro ambito e nell’ immortalare tutte queste loro caratteristiche in un unico scatto.”

error: Content is protected !!